Come assegniamo i voti?

I Numeri

Come avete notato ogni singola voce ha un voto.

Capire effettivamente quanto rappresenta il valore numerico dei voti è semplice:

I voti, teoricamente, vanno da 1 a 5 anche se alla prova dei fatti i voti vanno da un minimo di 1 ad un massimo di 4,5; in alcune (e rare) occasioni può capitare di mettere un voto piu’ alto di 4.5. I locali che come voto hanno ottenuto dal 4.0 al 4.5 si vedranno assegnare la Medaglia D’oro .
Il 5 non lo mettiamo per il semplice fatto che vorrebbe dire perfezione, e niente è completamente perfetto.

Notate: La valutazione finale non è una media (o la somma) delle voci, poiché ogni voce ha la sua rilevanza specifica e in più il voto finale può giovare di “bonus” o subire dei “malus” per vari motivi e valutazioni che sta al recensore fare: ovviamente, il recensore, nell’esprimere il voto finale, tiene comunque conto della somma dei voti delle voci valutate.

Le Voci

Le voci valutate sono diverse e possono variare in base al locale (a quello che offre o non offre, a quello che si può o non si può valutare) o semplicemente in base a quello che si ritiene più importante valutare in quel determinato caso.

Adesso andiamo a vedere una ad una quelle che sono le voci che possono comporre le valutazioni:

Qualità birra: Il significato di questa voce e’ autoesplicativo: si tratta della valutazione sulla qualità della birra.
La birra la valutiamo in base alla sua qualità tecnica e alle sue caratteristiche ma anche in base a fattori personali (sarebbe da ipocriti o da saccenti fare altrimenti) cioè al gusto personale e al “fattore emozione” che in una bevanda alcolica è il fattore, secondo noi, più importante.

Varietà birra: è anche importante oltre alla qualità della birra, la sua varietà: quante birre sono presenti, quanti tipi di birre sono presenti, quante alla spina, quante in bottiglia….

Cucina: Abbiamo un debole per il cosi’ detto slow-food: quindi per la qualità dei prodotti e per il giusto modi di prepararli o cucinarli! Un buon piatto va di pari passo con una buona birra, anzi i due si possono esaltare a vicenda se ben abbinati.

Servizio: Velocità, cortesia, professionalità e, perché no, simpatia sono gli elementi chiave per valutare il servizio di un locale.

Interni: Se un locale è sporco o cade a pezzi non potrà avere una buona valutazione. Quindi si tiene conto della pulizia (del locale in generale e dei bagni) e può essere premiata l’originalità, la “tradizionalità” o la fantasia, e il gusto dell’arredamento o la sua semplicità e così via…

Ubicazione: Il locale è facile da raggiungere? Si trova in un quartiere malfamato e degradato o in un quartiere tranquillo, in una bella piazza o strada, in centro o fuori città o dentro un edificio antico? Il parcheggio è facile o trovarlo è una tortura?
Queste sono le domande che ci poniamo per esprimere questa valutazione.

Clientela: Principalmente la valutiamo in base alla varietà (più è vario meglio è) del tipo di clientela: sesso, età, etnia, provenienza, “comportamento”, “caratteristiche”…

Locale: questa voce è un riassunto delle seguenti voci: Servizio, Interni, Ubicazione, Clientela.
E in più può contenere dei “bonus” o dei “malus” che dipendono da locale a locale (esempi: il locale ha un palco per gli spettacoli, sala fumatori arieggiata, altro… oppure si trova in posto unico, oppure le sedie sono veramente scomode, o non si riesce a parlare per il chiasso…)

Prezzi: Per questa voce non guardiamo solo il prezzo in se, ma tutta una serie di fattori; cioè quelli che compongono la qualità/prezzo.
Nel posto X prendo una birra e la pago 5 €.
Nel posto Y prendo la stessa quantità (o proprio la stessa birra) e la pago 7 €.
In questi termini sarebbe molto facile dare un voto più alto a X . Ma bisogna porsi alcune domande:
– qualità delle birre in generale
– qualità della cucina
– servizio
– ubicazione del locale
– interni
– bonus/malus
Valutati questi fattori ecco che Y, sulla voce prezzi, può avere una valutazione più alta di X . Sarebbero capaci tutti a mettere una birra a 4 €, se poi si risparmia su tutto il resto ;)

Buona lettura e buone bevute,
BirrerieArtigianaliRoma

3 comments on “Come assegniamo i voti?
  1. giovanni silvi ha detto:

    buonasera,ho apero da circa 6 mesi un beer-shop nel quartiere piazza bologna e volevo sapere se era possibile essere inserito nel vostroazie sito. grazie giovanni

  2. Dario Curvino Dario Curvino ha detto:

    ciao Giovanni, lascia un commento con nome e indirizzo preciso in questa pagina http://birrerieartigianaliroma.it/dove-bere/

  3. MARIO D ha detto:

    HO TROVATO UN NUOVO NEGOZIO GRADI PLATO IN VIA OSTIENSE 177/D ROMA

    OTTIMO ASSORTIMENTO DI BIRRE E GRANDE CORTESIA E COMPETENZA DEL PERSONALE PREPOSTO…..

2 Pings/Trackbacks per "Come assegniamo i voti?"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*