Birre Baladin al Conad…

Venerdi mattina ero a pranzo a casa della mia lei, quando ecco che ci accorgiamo che manca l’olio! Faccio quindi un salto veloce al conad li vicino (quello di viale somalia, ex sir).
Immancabile un salto alla corsia delle birre, piu’ per curiosita’ che per altro: sono rimasto veramente di stucco quando vedo che sullo scaffale in alto (il tetto, quello dove si mettono le cose che non prende mai nessuno 😀 ) erano presenti 3 bottiglie di Nora e una di Wayan, entrambe del birrificio Baladin, a 9,90€.
Non e’ la prima volta che trovo birre artigianali al supermercato, ma finora avevo visto solo birre belga/olandesi (queste si trovano sempre piu’ spesso).
Che la grande distribuzione stia (lentamente) scoprendo i birrifici italiani?

Se avete visto qualcosa del genere in altri supermercati segnalatelo qui sotto 😉

Dario Curvino
Informazioni su

Entro nel mondo delle birre artigianali nel 2009, da allora non sono più uscito. Cercando sempre posti nuovi dove bere Birra (con la B maiuscola) mi rendo conto che non c'è una guida/lista aggiornata dedicata solo ed esclusivamente a posti dove bere birra artigianale, quindi decido di fare questo sito. Nella primavera 2011 frequento il corso di degustatore birra organizzato dall'ADB.

Pubblicato in Pensieri e Parole Taggato con:
16 comments on “Birre Baladin al Conad…
  1. emanu ha detto:

    Io ho trovato nei supermercati SMA le birre di Olmaia e Amiata rimarchiate come Turatello

    http://www.turatelloitalia.it

    Non sono le birre delle normali linee produttive dei due birrifici ma delle versioni più soft fatte per la grande distribuzione.
    Il prezzo è circa € 5.50 per bottiglie da 75 cl.

    Amiata:
    La Monella
    L’Intrigante
    La Biscara
    La Testarda

    Olmaia:
    La Ganza
    La Ghenga
    La Brigida

    Oltre i due famosi birrificio si trova anche la birra La Matta prodotta da birra d’amare (ex BOA di Ostia) in bottiglie da 33 cl.

    • Dario Curvino Dario ha detto:

      Ciao emanu, grazie per la segnalazione!
      Quando dici piu’ soft intendi con una minore gradazione alcoolica?
      Il prezzo comunque non mi sembra niente male…tra l’altro poco piu giu’ del conad di cui sopra e’ presente appunto una SMA, vedro’ di farci un salto il prima possibile!

      • emanu ha detto:

        Più soft non per la gradazione alcolica che risulta mi pare la stessa di quelle delle linee normali, ma sono fatte con un uno minore di malti speciali, senza dry hopping o ingredienti speciali. So che inizialmente l’Amiata imbottigliava con le due etichette la stessa birra ora però con il nuovo impianto fanno effettivamente due produzioni separate.

        Comunque sono delle buone birre artigianali ad un prezzo più che accettabile. Spero che nella SMA vicino si trovino. Io le trovo alla SMA di Via pindaro 256, Roma.

  2. Daniele ha detto:

    Io ho trovato le birre Lurisia (i vari “numeri”) in un supermercato Coop al prezzo di € 9.90. Se non sbaglio è sempre una produzione Baladin
    Non le ho ancora provate… (in verità ne ho assaggiata una dall’etichetta bianca e non mi era piaciuta e quindi visto il prezzo preferisco comprare un noto marchio belga a 5,50 €..)
    ma prima o poi..

  3. Dani ha detto:

    Posso dire? Secondo me è l’inverso! E’ la gente che sta scoprendo la birra artigianale e la grande distribuzione si adegua di conseguenza. Qui a Roma ormai bere Peroni al pub è considerato da sfigati!

    • Dario Curvino Dario Curvino ha detto:

      Dani ma io in realta’ volevo puntare l’attenzione sopratutto al fatto che finalmente ho trovato un birrificio italiano.
      Nel post infatti ho scritto di come sempre piu’ spesso e’ possibile trovare birre belga/olandesi, ma italiane non li avevo mai trovate.
      Mi piacerebbe magari che la gdo si concentrasse piu’ sulle birre nostrane piuttosto che non su quelle importate, ma lo so che non si puo’ avere tutto 🙂
      Anche perchè penso proprio che di birrifici italiani in grado di soddisfare le esigenze della gdo ne esistano veramente molto pochi.

  4. Diego Sansone Diego Sansone ha detto:

    Sono daccordo con Dani…nel senso che o ce stai in fissa ma brutto….se no riguarda comme d’habitude fenomeni sociali e cioè moda moda moda da fighettini stronzetti figli di papà(e mamma) che vogliono far vedere al mondo quanto sono idioti e borghesi decantando e degustando pregevoli nettari non destinati ad individui dis-umaNIzzati di censo inferiore….stronzi ipocriti classisti finti radical-chic der cazzo finti comunisti-fascistelli coi soldi di tuo padre….insomma capito?eh…se va di moda va di moda…poi caro dariodus noi italiani siamo sempre stati esterofili e magari la stessa peroni nella gdo importava birre belghe in passato….ti posso dire che fino al 2005 in Lazio Campania Puglia e Abruzzi la “Heineken” e i suoi agenti -direttori vendita etcetc….importavano la Fischer (che non è male ed è belga se non erro)…diciamo che nella gdo la birra è come il folletto…ci sono i venditori e più sono persuasivi e più vendono poi stikazzi dei prodotti…funziona così…..

  5. Diego Sansone Diego Sansone ha detto:

    scusami…è che c’ho “‘n sacco de probblemi”…..(mimmo 1;23)….

  6. roberto ha detto:

    Secondo me per quanto riguarda i prodotti artigianali, birra o altro è meglio affidarsi ad un negozio o a qualche sito specializzato. Io ho trovato alcune tra le più buone birre artigianali da tutta Italia ad un prezzo ben inferoire dei 10 euro in alcuni casi, su http://www.diexe.it li sono controllate e con qualità costante non pastorizzate, provatele!! Gente bevete italiano!!! é più sano!!! e non per rima ma perchè ci sono più controlli. Ciao buona birra a tutti!!!!

  7. matteo ha detto:

    Ciao.
    Sono uno dei responsabili di un Conad in Romagna e nel mio punto vendita di birre artigianali ne abbiamo davvero tante! I clienti sono contenti, curiosi, chiedono continuamente spiegazioni e anche il giro d’affari è importante! Considerate però che i conad sono indipendenti gli uni dagli altri e quindi è a discrezione del singolo proprietario se mettere o non mettere quel prodotto. Noi abbiamo deciso di qualificarci su un target di clientela medio/alto e abbiamo dato grande risalto alle birre italiane artigianali e ai vini di di qualità della zona. Funziona!:-)

  8. Dario Curvino Dario Curvino ha detto:

    ieri sono passato allo zio d’america di via ugo ojetti (il supermercato da molto tempo fa parte ormai del gruppo conad) e qui c’era una era pieno di birre del birrificio baladin…quattro scaffali erano solo loro!

  9. Diego Sansone Diego Sansone ha detto:

    continuo a ripetere…baladin costa troppo…è buonissima ma costa troppo…se s adeguano a sti prezzi anche gli altri birrifici si chiama speculazione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*